Tav, operativo organismo antimafia

Diventa operativa la struttura italo-francese che dovrà svolgere gli accertamenti antimafia sugli appalti della nuova ferrovia Torino-Lione, in entrambi i Paesi. Oggi, a Modane (Francia) i prefetti di Torino, Renato Saccone, e della regione Auvergne Rhone-Alpes, Stéphan Bouillon, hanno firmato il documento "che definisce le modalità per il funzionamento del nuovo organismo che, per la prima volta in Europa, applicherà la normativa antimafia a livello transnazionale". Le verifiche verranno svolte non solo sulle aziende appaltatrici, ma su tutta la filiera dei sub appalti. Le imprese con tutte le carte in regola verranno inserite in una 'White list', una sorta di anagrafe degli esecutori che possono lavorare nei cantieri. Alla riunione di Modane hanno partecipato anche Mario Virano, direttore generale di Telt, la società incaricata di costruire e gestire la nuova Torino-Lione, il presidente della commissione intergovernativa Louis Besson e il commissario di governo Paolo Foietta.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castelletto Merli

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...